Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
23 gennaio 2019 3 23 /01 /gennaio /2019 11:35

Heidegger: Il Dasein è ariano

Che cos'è l'"università hitleriana" a cui Heidegger avendovi partecipato, con ostentazione e entusiasmo, non soltanto con il suo rettorato ma anche attraverso l'insieme della sua produzione testuale?

E' un dispositivo istituzionale che spinge sino in fondo i vantaggi della combinazione - precisamente disposizionale - tra un simulacro di universalismo e una strategia mirante a dispiegare ("historialmente") il principio della sovranità assoluta di un gruppo particolare, chiamato all'occorrenza in modo fantasmatico "ariano". L'ariano è supposto essere la quintessenza dell'uomo bianco.

Tanto peggio per il gioco di parole: ma l'università hitleriana è università-città nel senso in cui la città è, in questo caso, esclusivamente quella dei membri della comunità detta ariana.

La tesi è allora che il dispositivo UH - universitario hitleriano - ha prodotto un vocabolario che si può approssimativamente chiamare ideologico-pratico, nel caso specifico del motivo dell'ariano e dell'arianità essa ha anche, per via di Heidedegger, sviluppato una terminologia ideologico-teorica. E' il caso, secondo noi, con Dasein e, di conseguenza, con Daseinanalyse.

Quest'ultima permette di tenere un discorso universitario di apparenza universale mentre Dasein nomina, dandosi a pensare come esser-ci, ideologico-teoricamente il che corrisponde ad Ariano.

L'universale heideggeriano - heideggerico-hitleriano - non è un universale né facile né difficile (per riprendere questi termini a Jean-Claude Milner) ma uno pseudo universale, un universale da simulacro.

La rifondazione hitlero-heideggeriana dell'universalità aveva bisogno di un tale dispositivo in cui ciò che si presenta in modo pseudo universale non è che la facciata di una ricomposizione dei saperi destinata a riunire delle collaborazioni su scala europea addirittura mondiale.

E' proprio esattamente il doppione "speculativo" di ciò che è avvenuto ed è designato con il nome di Auschwitz.

Dasein E' ariano nel senso in cui, fondandosi suilla dinamica della differenza ontologica il Dasein, nella sua dimensione istoriale, genera un gruppo separato da ogni universale o, per dirlo alla maniera dell'ultimo Heidegger, separato (e protetto) dalla metafisica e dalla filosofia stessa.

La mia analisi sfocia così nel considerare che la Lettera sull'umanesimo ha sopratutto avuto come obiettivo di "fondare" il fatto che Goring e i suoi, a Norimberga, sarebbero state delle vittime della filosofia metafisica.

Dasein E' Goring per Heidegger!

E "l'umanesimo" heideggeriano consiste nel dire - Daseinanalyse aiutando - che sono stati degli uomini veri ad essere stati giudicati e condannati a Norimberga. Essi furono condannati da dei subumani, dei "bulli metafisici"!

Alcuni autori riconoscono che Heidegger fu un nazista ordinario. Che egli abbia pensato ciò che gli attribuisco non sarebbe dunque che nell'ordine delle cose.

Il problema è che questo nazista ordinario ha avuto un modo straordinario di formulare la sua rabbia mortifera. E un modo non meno straordinario di ingannare il lettore proponendogli una filosofia che, sin dall'inizio, è divorata dal rifiuto (antifilosofico, antimetafisico) di accordare una qualunque legittimità e dignità a ciò che non si presta al gioco della sovranità assoluta del popolo (del popolo ariano).

 

[Traduzione di Ario Libert]

Condividi post

Repost0

commenti

Presentazione

  • : STORIA SOPPRESSA. Blog di storiografia e critica ideologica libertaria
  • : Blog di controinformazione storico-critica dei processi teorico-politici connessi alla cancellazione di culture, civiltà, eventi, saperi e personalità ritenuti non degni di considerazione da parte dell'establishment.
  • Contatti

Profilo

  • Ario Libert
  • Amante e ricercatore della verità storica e sociale
  • Amante e ricercatore della verità storica e sociale

Testo Libero

Link